Aerei Air Berlin. Lauda offre 100 milioni; anche un Gruppo cinese interessato all’acquisizione

Berlino, Germania – L’ex-proprietario della compagnia aerea Niki si presenta insieme a Condor del Gruppo Thomas Cook

10527

(WAPA) – L’imprenditore ex-campione di automobilismo Niki Lauda ha dichiarato oggi alla radio austriaca che l’attuale offerta per l’acquisto di parte della compagnia low-cost tedesca Air Berlin è di circa 100 milioni di Euro, ma che il prezzo potrebbe cambiare quando saranno meglio definiti i dettagli dell’operazione.
Air Berlin è in crisi fallimentare e per domani 15 settembre sono attese le offerte dei soggetti interessati ad una possibile acquisizione. Lauda -che è stato anche fondatore ed ex-proprietario del vettore Niki, attualmente di Air Berlin- non ha mai fatto mistero del suo interesse verso la compagnia (vedi AVIONEWS) ed è di ieri la notizia che la sua offerta sarà presentata insieme al vettore tedesco Condor, parte del Gruppo inglese Thomas Cook. Secondo quanto riportato dalla stampa austriaca Lauda deterrebbe il 51% di un consorzio che intende acquistare 21 Airbus A-320 ed A-321 di Niki ed altri 17 velivoli di Air Berlin per destinarli ad operazioni di breve e medio raggio puntando al turismo.
Agli altri potenziali acquirenti che hanno mostrato interesse nel vettore low-cost tedesco -tra cui Lufthansa, easyJet, l’imprenditore tedesco Hans Rudolf Woehrl– si è aggiunto ieri il Gruppo cinese LinkGlobal Logistics, attivo nel settore della logistica e che dal 2007 gestisce l’aeroporto tedesco di Parchim nel nord della Germania. Secondo quanto riportato dalla stampa tedesca, il suo direttore Jonathan Pang avrebbe inviato nelle scorse settimane una lettera ad Air Berlin manifestando il proprio interesse a presentare una proposta entro venerdì, indiscrezione che però i rappresentanti dell’azienda non avrebbero commentato.

Per approfondimenti vedi anche notizie AVIONEWS 2, 3 e 4 (Avionews)
(2017)

-1207004
(World Aeronautical Press Agency – )

(Fonte: Avionews.com)