Aerei droni: Ue accelera attuazione regole comunitarie. Stanziato mezzo milione di Euro

Bruxelles, Belgio – Bruxelles mette in primo piano la sicurezza: urgente un quadro normativo europeo moderno e flessibile

24067

(WAPA) – In Europa nel 2016 sono stati segnalati più di 1200 eventi di allerta-sicurezza che hanno incluso mancate collisioni tra aerei droni ed aeromobili convenzionali, che sottolineano la necessità urgente di un quadro normativo europeo moderno e flessibile.

La Commissione pertanto ha invitato oggi il Parlamento europeo e il Consiglio ad accordarsi sulla sua proposta del dicembre 2015 che istituisce un quadro europeo per gli Uav (Unmanned aerial vehicle, aerei senza pilota a controllo remoto, o Apr, o droni).
Il commissario per i trasporti Violeta Bulc ha dichiarato: “I droni offrono enormi opportunità per nuovi servizi, e per questo vogliamo che l’Europa sia leader mondiale. Sono convinta che il nostro quadro normativo moderno e flessibile porterà nuovi standard europei in questo settore. Ma la sicurezza è sempre la prima: se non ci muoviamo abbastanza velocemente, i casi di incidente sfiorato fra droni e aerei potrebbero un giorno divenire stragi ed avere conseguenze disastrose. Invito pertanto il Parlamento europeo ed il Consiglio a decidere rapidamente in merito alla nostra proposta del dicembre 2015”.

Oggi l’Ue attraverso il suo Sesar (Single European Sky Air traffic management Research Joint Undertaking)
ha stanziato mezzo milione di Euro, ed ha invitato a presentare proposte per testare l’efficacia dei programmi di geolocalizzazione che traccino automaticamente la posizione dei droni in volo al di sotto dei 500 piedi di quota, facendo leva sui dispositivi per il tracciamento di cui oggi la stragrande maggioranza di questi mezzi è dotata.

Il testo integrale dl comunicato odierno della Commissione europea nella versione inglese di questa agenzia AVIONEWS. (Avionews)
(Cla/Mos)

-1207425
(World Aeronautical Press Agency – )

(Fonte: Avionews.com)