Aerei ed inquinamento acustico, nuova tassa in Piemonte

Torino, Italia – La Regione approva emendamento M5s: gli introiti serviranno a risarcire le comunità danneggiate dal rumore

15153

(WAPA) – La Regione Piemonte ha approvato ieri un emendamento al bilancio a firma Davide Bono (M5S) che istituisce l’Iresa, l’mposta regionale sulle emissioni sonore degli aerei. La tassa “è prevista da una legge nazionale del 2000 ed è già applicata in Campania, Lazio, Marche, Emilia Romagna e Calabria” ha dichiarato Bono nel suo intervento. Entrerà in vigore a partire dal 2018 e sarà calcolata in funzione del tonnellaggio -50 centesimi di Euro per ogni tonnellata- e dell’efficienza sonora dell’aeromobile in fase di decollo ed atterraggio.
Il gettito fiscale -stimato in un milione di Euro circa all’anno- sarà assegnato ai comuni sui cui territori insistono gli scali aeroportuali piemontesi e dovrà essere indirizzato “in via prioritaria ad interventi per il completamento dei sistemi di monitoraggio acustico, al disinquinamento acustico e all’eventuale indennizzo delle popolazioni residenti delle zone A e B aeroportuali”.
Critiche le posizioni dei consiglieri di centrodestra che hanno accusato Pd e M5S di introdurre nuove tasse a discapito dei piemontesi. (Avionews)
(2017)

-1203725
(World Aeronautical Press Agency – )

(Fonte: Avionews.com)