AEROPORTO DI GENOVA: GIUGNO 2018 IL MESE PIU’ TRAFFICATO NELLA STORIA DELL’ AEROPORTO Tempo di lettura: 2 minuti

E’ stata domenica 17 giugno la giornata più trafficata nella storia del Cristoforo Colombo: solo in quel giorno, infatti, sui voli di linea decollati e atterrati sullo scalo hanno viaggiato 6.105 passeggeri. A seguire domenica 15 luglio (6.094 passeggeri) e martedì 17 luglio (5.976 passeggeri). Sui primi dieci giorni con più passeggeri nella storia dell’aeroporto, ben otto si sono registrati tra giugno e luglio di quest’anno. Lo scorso giugno è anche stato il mese record nella storia dell’Aeroporto di Genova, con 151.485 passeggeri in arrivo e in partenza.

Dati che testimoniano il trend di forte crescita dello scalo, che dal 1° al 15 luglio di quest’anno ha registrato un aumento di passeggeri in arrivo e in partenza del 27,9% e un incremento di movimenti di aeromobili del 27,1% rispetto allo stesso periodo del 2017. Prosegue anche l’exploit dei voli internazionali: sempre nella prima metà del mese hanno segnato un +50% di movimenti e un +43,4% di passeggeri in arrivo e in partenza.

“Numeri che testimoniano il nuovo percorso intrapreso dall’Aeroporto di Genova grazie ai collegamenti introdotti negli scorsi mesi e nelle scorse settimane”, commenta Paolo Odone, Presidente dell’Aeroporto di Genova. “Residenti e turisti stanno apprezzando i nuovi collegamenti come quelli con Madrid, Lamezia Terme, Manchester, Bristol, Londra Luton, Copenaghen, Bucarest, Mykonos e Lampedusa. Tutto questo senza dimenticare i voli già esistenti e i tanti hub collegati, che con un solo scalo consentono di volare dal Cristoforo Colombo verso oltre 600 destinazioni nel mondo”.

La prossima novità sarà il nuovo volo per Berlino di easyJet, che prenderà il via giovedì 2 agosto e che collegherà il capoluogo ligure alla capitale tedesca due volte alla settimana (giovedì e domenica). I biglietti sono già in vendita sul sito della compagnia aerea e presso le agenzie di viaggio.

(Ufficio Stampa Aeroporto di Genova)

Condividi su:

(Fonte: md80.it)