ANA HOLDINGS ha recentemente annunciato i risultati dei primi nove mesi dell’anno finanziario 2019-20 (aprile – dicembre 2019). L’economia giapponese registra una crescente debolezza del settore manifatturiero e un continuo calo delle esportazioni. La domanda di servizi cargo internazionali ha subito una decelerazione a causa del rallentamento dell’economia globale, causato da diversi fattori.

ANA si è aggiudicata la prima posizione nella regione Asia-Pacifico e il secondo posto tra le compagnie aeree mondiali per la puntualità nelle operazioni nel 2019 negli On-Time Performance Awards di CIRIUM. CIRIUM, precedentemente nota come FlightStats, è un’azienda indipendente che analizza e valuta i dati di volo globali.

ANA Holdings ha registrato – nei primi nove mesi dell’anno finanziario e rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente – un fatturato di 1.582,1 miliardi di Yen (oltre 13 miliardi di €) – un incremento del +0,9% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. L’aumento è da ascriversi alla crescita del network internazionale e alla domanda costante di voli a livello nazionale. L’utile operativo ha invece subito una contrazione del -23,6% per un totale di 119,6 miliardi di yen (oltre 988 milioni di €). La riduzione è attribuibile all’aumento delle spese per il personale, gli aeromobili e la manutenzione per migliorare ulteriormente la sicurezza, la qualità e il servizio in previsione alla crescita della capacità degli aeroporti metropolitani di Tokyo per il 2020.

Nel corso dei primi nove mesi dell’anno finanziario ANA ha visto aumentare – rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente – il fatturato sia sul network internazionale (+2,3%) che su quello domestico (+3.5%). Cresce anche il numero dei passeggeri trasportati sia sulle rotte internazionali (+1,2%) che su quelle domestiche (+2,9%), per un totale di 42.457 milioni di passeggeri trasportati su tutto il network ANA. In diminuzione i risultati del comparto cargo – sia in termini di volume che di fatturato a livello nazionale e internazionale – per la minore domanda – da ascriversi al rallentamento dell’attività economica causata da una serie di fattori, fra cui le questioni commerciali tra Stati Uniti e Cina. In calo anche il numero dei passeggeri e il fatturato del comparto LCC.

Considerati i risultati dei primi nove mesi ANA Holding ha confermato le previsioni di chiusura del corrente anno finanziario che si concluderà a marzo 2020 e prevede, rispetto allo scorso anno, una crescita del fatturato (+1,5% per un totale di 2.090 miliardi di Yen – circa 17,21 miliardi di €) e un decremento dell’utile operativo (-15,2% per un totale di 140 miliardi di Yen – circa 1,15 miliardi di €).

(Ufficio Stampa All Nippon Airways – Photo Credits: All Nippon Airways)

L’articolo ANA Holdings: fatturato in aumento nei primi nove mesi dell’anno finanziario proviene da MD80.it.


MD80.it
(Fonte: md80.it)