E’ mancata a Roma Maria Fede Caproni

Roma, Italia – Si spegne con lei la testimonianza di quell’aviazione che rese l’Italia prima nel mondo

25558

(WAPA) – E’ mancata oggi a Roma la contessa Maria Fede Caproni di Taliedo, figura forte e carismatica figlia di quel Gianni Caproni, ingegnere aeronautico, imprenditore e pioniere dell’aviazione italiano. Dal 1911 sua tutta la serie di aerei che andarono dal Ca.8 a Ca.16; dal Ca.42 al Ca.40 negli anni a venire, sino ai modelli del dopoguerra coi quali conquistò diversi primati.

Carismatica anche la figura della madre di Maria Fede, Timina, che ideò e si occupò del primo museo storico dell’aeronautica. Questo il clima nel quale la contessa crebbe, sviluppando quella personalità vivace e poliedrica che l’ha portata a divenire esperta di tecnica aeronautica e collezionista di opere d’arte e di reperti aeronautici. Se la madre Timina affiancò agli aeroplani le prime raccolte di documenti, libri, immagini e cimeli, il museo ebbe nuovo impulso quando passò come preziosa eredità nelle mani di Maria Fede, grazie alla quale lo conosciamo per quello che oggi è: il Museo dell’Aeronautica Gianni Caproni di Trento, una realtà molto importante nell’ambito dei musei europei e un’eccellenza nella conservazione dei velivoli storici, divenuto oggi patrimonio pubblico non più alienabile dopo l’acquisizione per intero da parte della Regione autonoma di Trento.

Chi scrive ha avuto l’onore di conoscerla, di ricevere un premio da lei e di divenirne amica. Di apprezzarne il carattere brillante e travolgente, di ascoltarla narrare con infinito amore e passione di quell’aviazione che rese l’Italia prima nel mondo.
Un pezzo di storia oggi si è spento, e ancora un po’ di buio è calato nei ricordi di un periodo storico senza pari per il nostro Paese.
Ma ria Fede Caproni è mancata oggi a Roma. Le esequie mercoledì 8 novembre nella Basilica romana di San Lorenzo fuori le mura. (Avionews)
(Cla/Mos)

-1208228
(World Aeronautical Press Agency – )

(Fonte: Avionews.com)