Elicotteri: Airbus Helicopters avvia costruzione sua prima linea di assemblaggio finale per H-135 in Cina

Qingdao, Cina – Un traguardo per l’internazionalizzazione dell’industria e per la sua partnership con la Nazione

24632

(WAPA) – Airbus Helicopters (AH) prosegue nella sua espansione internazionale e rafforza la sua partnership strategica con la Cina con la posa della prima pietra della nuova linea di assemblaggio finale (Fal) per elicotteri H-135. Una prima assoluta sia per l’industria europea che per tutti i produttori di elicotteri nel Paese, si legge in una nota del costruttore.
L’impianto verrà realizzato a Qingdao, nella provincia dello Shandong, ad est della Nazione, e dovrebbe essere completato nel 2018. Come prefissato nell’accordo-quadro siglato nel giugno del 2016, nella struttura verranno assemblati cento H-135 nel corso dei prossimi 10 anni. La linea sfornerà il primo esemplare a metà del 2019 ed avrà una capacità produttiva iniziale di 18 macchine all’anno.
Situata in una zona industriale, la nuova struttura sarà operata congiuntamente da AH e da Qingdao United General Aviation Company (Ugac, una joint-venture fra China Aviation Supplies Holding Company -Cas- e Qingdao United General Aviation Industrial Development Company -Uga-). Dopo l’accordo di joint-venture firmato nell’aprile scorso Airbus Helicopters detiene una quota di maggioranza del 51%.
Questo modello di elicottero è una delle macchine leggere bimotore più popolari in Cina -prosegue la nota- dove attualmente opera una flotta di 19 H-135 impiegati perlopiù in missioni Hems (soccorso medico di emergenza), Sar (ricerca e soccorso), per il mantenimento dell’ordine pubblico, per la lotta agli incendi e per il turismo.
La domanda potenziale per questo tipo di mezzo ad ala rotante bimotore è valutata in 600 unità nei prossimi due decenni.
(Avionews)
(Cla/Mos)

-1204748
(World Aeronautical Press Agency – )

(Fonte: Avionews.com)