Washington, Usa – I controlli dovranno essere terminati entro il 14 gennaio

14633

(WAPA) – La Federal Aviation Administration (Faa) degli Stati Uniti ha emesso una prescrizione di aeronavigabilità (PA) che richiede alle compagnie di ispezionare i trasmettitori di emergenza Honeywell entro gennaio 2014, in modo da prevenire cortocircuiti ed eliminare una possibile fonte di incendi. La PA coinvolgerà complessivamente circa 4000 aerei, ed avrà un costo di 325.720 dollari (243.838 Euro).

Ad agosto, Transport Canada aveva richiesto alle linee aeree canadesi di ispezionare i trasmettitori su un grande numero di aerei (circa 3600) a causa di possibili problemi di collegamenti che avrebbero potuto causare un incendio.

La prescrizione Faa riguarda aerei costruiti da Boeing, McDonnell Douglas, Airbus, Lockheed Martin, Atr e Dassault Aviation: un precedente ordine emesso dall’agenzia aveva invece richiesto di controllare solamente i trasmettitori installati sui Boeing 787 Dreamliner.

Il provvedimento di Faa nasce dal principio d’incendio che ha coinvolto un aereo 787 Dreamliner di Ethiopian Airlines all’aeroporto di Londra-Heathrow venerdì 12 luglio 2013 (Naviganti.org). Apparentemente il fuoco è divampato nella zona del trasmettitore di emergenza dell’aereo.

In quell’occasione l’Air Accidents Investigation Branch (Aaib), l’agenzia del dipartimento dei trasporti del Regno Unito che si occupa delle indagini sugli incidenti aerei, emise due raccomandazioni rivolte alla Federal Aviation Administration ed alle altre autorità regolatorie.

Con la prima veniva richiesto di avviare un’azione per disabilitare il trasmettitore di emergenza Rescu406Afn di Honeywell installato sui Boeing 787 Dreamliner, “Finché non saranno completate le appropriate azioni di aeronavigabilità”. Con la seconda veniva invece chiesto di condurre una revisione di sicurezza sull’installazione dei sistemi di trasmettitori d’emergenza alimentati con batterie al litio su altri modelli di aereo “E, quando appropriato, avviare un’azione di aeronavigabilità”. (Naviganti.org)
(0092)

Naviganti.org