LA FESTA DELLA MUSICA NEGLI AEROPORTI ITALIANI: ENAC, ASSAEROPORTI E LE SOCIETÀ DI GESTIONE AEROPORTUALE PARTECIPANO ALL’ EDIZIONE 2018 CON EVENTI E CONCERTI IN 22 SCALI ITALIANI Tempo di lettura: 3 minuti

Anche quest’anno l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile, Assaeroporti e le società di gestione aeroportuale italiane partecipano alla Festa della Musica 2018 in programma il prossimo 21 giugno, manifestazione promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, dall’Associazione Italiana per la Promozione della Festa della Musica e dalla SIAE, in collaborazione con molti altri enti e associazioni culturali.

Nei terminal di 22 aeroporti italiani il 21 giugno saranno ospitati, a favore dei passeggeri e dei lavoratori presenti negli scali, concerti e spettacoli musicali di diverso genere con repertori che spazieranno dall’opera lirica al jazz, dal pop al rock, dal funk al rhythm and blues, dalla musica leggera alla musica popolare, con il coinvolgimento di istituti musicali e conservatori italiani, così come di artisti di fama nazionale e internazionale.

L’adesione da parte di ENAC, di Assaeroporti e di numerose società di gestione aeroportuale che, oltre ad organizzare gli eventi musicali, hanno messo a disposizione gli spazi e i propri canali informativi negli aeroporti per dare visibilità alle manifestazioni in programma, è finalizzata a veicolare il messaggio di cultura, integrazione, armonia e universalità contenuto nella musica.

All’iniziativa hanno aderito 22 aeroporti, ovvero gli scali di: Bari, Cuneo, Napoli, Pescara, Trieste, Bergamo, Firenze, Olbia, Pisa, Venezia, Bologna, Genova, Palermo, Roma Fiumicino, Cagliari, Lamezia, Pantelleria, Torino, Catania, Milano Malpensa, Perugia, Trapani.

Il Direttore Generale dell’ENAC Alessio Quaranta ha commentato positivamente l’iniziativa: “Per il secondo anno partecipiamo a questa festa gioiosa che contribuisce, grazie all’arte musicale, ad aggregare, interagire e partecipare. Ospitarla all’interno degli aeroporti esalta la peculiarità di contaminazione propria della musica. Gli aeroporti sono ormai diventati posti di qualità in cui vivere positivamente l’esperienza del viaggio, dalla partenza all’arrivo a destinazione. Il 21 giugno lo saranno ancora di più: salutare chi parte e accogliere chi arriva con la musica è il modo migliore per proseguire con un sorriso il proprio viaggio. Un ringraziamento particolare a tutti gli aeroporti che hanno aderito e soprattutto agli artisti che si esibiranno, scegliendo di condividere questa giornata di cultura con i passeggeri e con i lavoratori aeroportuali”.

Maria Teresa Bocchetti, Segretario Generale di Assaeroporti, l’associazione dei gestori aeroportuali italiani, condividendo quanto espresso del Direttore Generale dell’ENAC Alessio Quaranta, ricorda inoltre che: “Il trasporto aereo rappresenta una delle principali forze trainanti dell’economia europea, come recentemente ribadito dalla Commissione UE, ed ancor più di quella italiana. Conseguenza di ciò è anche un’attenzione sempre più marcata degli aeroporti alla centralità del passeggero, alla user experience. In questo quadro si inserisce l’adesione degli aeroporti italiani – che ringraziamo per l’entusiasmo e l’impegno con cui hanno curato l’organizzazione di ogni singolo evento – alla Festa della Musica, importante iniziativa per far comprendere a chi viene in Italia per lavoro, per turismo o altri motivi quanto per il nostro Paese la cultura sia rilevante e quanto la musica, come le molte altre forme d’arte in cui il nostro Paese eccelle, possa contribuire al miglioramento dell’accoglienza del viaggiatore. Come ha detto Nietzsche «La vita senza la musica sarebbe un errore» e pertanto ringraziamo il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e in primis lo stesso Ministro per aver coinvolto Assaeroporti ed ENAC in questa splendida ricorrenza”.

(Ufficio Stampa ENAC – Assaeroporti)

Condividi su:

(Fonte: md80.it)