Le trattative con Meridiana sono in una fase di stallo.

La conferma è arrivata dal chief executive di Qatar Airways Akbar Al Baker nel corso dell’assemblea generale della Iata che si è appena conclusa a Dublino. Un ammissione che getta ancora una volta un’ombra sul futuro della compagnia, il cui destino appare legato unicamente a un esito positivo dell’operazione che prevede l’ingresso della compagnia del Golfo con il 49 per cento.

Le parole di Al Baker, che ha parlato di disaccordo con i sindacati sul piano post acquisizione, confermano le parole dell’amministratore delegato di Meridiana Marco Rigotti, che in una recente lettera inviata ai dipendenti aveva messo in luce come la compagnia si trovi ora di fronte a un bivio: accettare le condizioni poste da Qatar Airways oppure trovarsi di fronte a un futuro incerto. In caso di mancato accordo, infatti, ha spiegato l’a.d., l’Aga Khan bloccherà i suoi finanziamenti.

Per Meridiana, quindi, c’è ora davanti il mese più lungo: l’ultima data utile per concludere l’accordo è infatti fissata per il prossimo 30 giugno.

Naviganti.org