NUOVO CORNER DI ADR E AMBASCIATA CINESE NEL TERMINAL 3 DI FIUMICINO, AL SERVIZIO DEI VIAGGIATORI PROVENIENTI DALLA CINA Tempo di lettura: 3 minuti

L’Ambasciatore Cinese in Italia, Li Ruiyu, l’Assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro, Carlo Cafarotti e l’Amministratore delegato di ADR, Ugo de Carolis hanno presentato agli arrivi del Terminal 3, insieme alle compagnie cinesi che operano sullo scalo e ad altri partner strategici, specializzati sui servizi per il target Cina, il nuovo corner di accoglienza, allestito al Leonardo da Vinci, per offrire ai turisti cinesi tutte le indicazioni utili a loro disposizione in aeroporto e per la permanenza in Italia.

L’obiettivo è di facilitare ulteriormente l’esperienza turistica del viaggiatore cinese che sceglie Roma Fiumicino come gateway per il viaggio in Europa. Prosegue, infatti, la crescita del traffico sul fronte dell’estremo oriente (+18% da inizio anno) a Fiumicino, che oggi rappresenta il 3° aeroporto in Europa, dopo Francoforte e Londra Heathrow, per numero di destinazioni direttamente connesse con la Cina. Sono infatti nove i collegamenti – con una frequenza fino a 32 voli settimanali – con la Cina, incluso Hong Kong, grazie anche alla presenza dei quattro principali vettori cinesi (Air China, China Eastern Airlines, China Southern Airlines e Hainan Airlines oltre che Cathay Pacific). A fronte della crescita sempre più importante del traffico aereo sulla direttrice Roma-Cina, si avvia un rapporto strategico tra Aeroporti di Roma e l’Ambasciata Cinese in Italia, con l’obiettivo di facilitare e agevolare il turismo da e per la Capitale. Roma, con la ricchezza dei suoi monumenti e la bellezza dei suoi paesaggi ha attirato nei primi 8 mesi del 2018 quasi 470 mila passeggeri provenienti dalla Cina e le previsioni di chiusura del 2018 confermano il trend di sviluppo.

Nel corner inaugurato oggi nella sala arrivi del Terminal 3, i viaggiatori cinesi troveranno messaggi di benvenuto direttamente dall’ambasciata cinese e alcuni utili QRcode per raggiungere siti, app e canali social ufficiali, con le informazioni utili, in lingua cinese, per il loro soggiorno sulla città. Per migliorare l’esperienza in aeroporto, potranno invece usufruire dei servizi digitali messi a disposizione da Aeroporti di Roma, dall’app gratuita, con un software di wayfinding dal check-in al gate, all’airport free Wi-Fi per navigare senza limiti. Il Ministero degli Affari Esteri cinese ha disposto inoltre tutti i riferimenti per contattare il centro di protezione consolare, tramite la relativa app e l’account Wechat; il Servizio Consolare della Cina ha, invece, inserito un QRcode per registrare spontaneamente i dati del proprio viaggio all’estero sul sito dedicato. L’ambasciata cinese in Italia sarà, infine, direttamente raggiungibile dai turisti, al loro arrivo in aeroporto, tramite il profilo ufficiale su Wechat con tutte le informazioni necessarie per la permanenza in Italia, le procedure di rilascio dei documenti e l’opportunità di chattare direttamente per richieste specifiche.

E sempre su Wechat, l’aeroporto di Fiumicino è attivo dal 2017 con un profilo ufficiale di ADR con le informazioni utili per gli utenti cinesi che stiano pianificando un viaggio in Europa, scegliendo l’Italia e Roma come destinazione di arrivo. Il principale aeroporto nazionale è tra i primi scali al mondo a essere stato, nel 2014, ufficialmente accreditato come “Welcome Chinese Airport”. Nel 2016 il Leonardo da Vinci ha ricevuto il livello Gold, sino a raggiungere lo standard Platinum nel 2018. Numerose sono le iniziative rivolte ai passeggeri di lingua cinese-mandarino che hanno fatto guadagnare allo scalo l’importante upgrade della prestigiosa certificazione: la segnaletica informativa e commerciale dedicata; l’accettazione, come sistema di pagamento, della carta di credito UnionPay e l’app di pagamento Alipay, molto diffusa in Cina, senza dimenticare la disponibilità di acqua calda gratuita nei punti di ristoro dell’aerostazione. A questo si sommano le sessioni di formazione del personale front office dello scalo, garantiti da Fondazione Italia-Cina, per garantire una migliore interazione con questo cluster di passeggeri

L’iniziativa avvia una stretta e attiva collaborazione tra Aeroporti di Roma e l’Ambasciata Cinese che lavorano insieme per offrire ai passeggeri in arrivo a Roma un’esperienza di viaggio sicura, confortevole e con la garanzia di supporto per ogni necessità; si tratta di un primo concreto progetto sinergico per sviluppare il turismo da e per la Cina, potenziando l’accoglienza del viaggiatore fin dal suo arrivo in aeroporto.

(Ufficio Stampa Aeroporti di Roma)

Ultima modifica:

Condividi su:

(Fonte: md80.it)