L’outlook SAS nel third quarter report riportava che sarebbe stato difficile raggiungere un risultato positivo al lordo delle imposte e degli elementi che incidono sulla comparabilità nell’anno fiscale 2019. A seguito di dati positivi sui passeggeri e di un aumento delle entrate unitarie, l’outlook è stato rivisto: gli utili di SAS al lordo delle imposte e delle voci che incidono sulla comparabilità si prevede saranno compresi tra 700-800 milioni di SEK per l’anno fiscale 2019.

“Nonostante un anno impegnativo, siamo soddisfatti di una forte performance in tutte le nostre operazioni durante gli ultimi mesi dell’anno fiscale 2019. Siamo incoraggiati da un migliore equilibrio tra domanda e offerta in Scandinavia e dall’offerta dei nostri prodotti combinata con i nostri sforzi verso viaggi più sostenibili, che attraggono più clienti a volare con noi”, afferma Rickard Gustafson, CEO di SAS.

A ottobre, la capacità totale di SAS è aumentata del 2,2% e il numero di passeggeri è aumentato del 3,6% rispetto a ottobre 2018. Anche la regolarità e la puntualità hanno mostrato un forte miglioramento, con un aumento rispettivamente di 0,8 punti percentuali e 1,5 punti percentuali.

Il traffico in RPK è aumentato del 5,7% nei tre paesi scandinavi. La crescita è stata sostanziale anche sulle rotte europee / intrascandinave dove l’RPK è aumentato del 5,5%. Il load factor è aumentato di 0,7 punti percentuali, al 76,3% e ha favorito un miglioramento dei currency adjusted unit revenue and yield, che sono aumentati rispettivamente del 2,3% e dell’1,6%.

SAS pubblicherà il suo interim report per agosto-ottobre 2019 il 5 dicembre 2019.

(Ufficio Stampa Scandinavian Airlines)

L’articolo Scandinavian Airlines: attesi guadagni migliori sulla base di dati positivi proviene da MD80.it.


MD80.it
(Fonte: md80.it)