Turkish Airlines macina utili nei primi nove mesi del 2018

İlker AyciTurkish Airlines ha registrato nei primi nove mesi del 2018 un utile da record, nonostante il rincaro del costo del carburante: i profitti hanno raggiunto quota un miliardo e 149 milioni di dollari. La compagnia ha aumentato in modo significativo sia il volume passeggeri sia quello cargo, raggiungendo un ricavo totale di circa 4 miliardi di dollari nel terzo trimestre dell’anno. Gli introiti dalle vendite dei primi nove mesi sono saliti del 20% a 9,9 miliardi di dollari Usa, rispetto allo stesso periodo del 2017. L’utile netto è stato quasi triplicato nei primi 9 mesi dell’anno arrivando a 755 milioni di dollari Usa. Nei primi nove mesi del 2018, l’Ebitdar è aumentato del 16% raggiungendo 2,8 miliardi di dollari Usa, con un marginalità del 28%.

«Durante il terzo trimestre di quest’anno abbiamo posto grande enfasi sul rafforzamento e miglioramento delle nostre condizioni infrastrutturali – ha dichiarato Ilker Ayci, chairman of the Board and the executive committee di Turkish Airlines (nella foto) -. Nonostante le varie condizioni regionali e settoriali affrontate, soprattutto negli ultimi  anni, l’atteggiamento perseverante che abbiamo dimostrato è stato alla base della nostra ininterrotta crescita. Oggi, con i nostri significativi investimenti, i notevoli dati di crescita e i numerosi successi raggiunti, continuiamo a rafforzare la nostra prestigiosa posizione nel settore dell’aviazione globale. Poiché siamo motivo d’orgoglio della nostra nazione, siamo certi che questo grande slancio proseguirà anche quando ci saremo trasferiti nella nostra nuova casa, l’Istanbul Airport».

Naviganti.org