Vueling: le fasi del progetto di trasformazione Next

Calum Laming

Vueling For You fa parte del progetto di trasformazione Next, il piano di sviluppo che Vueling ha in essere per il futuro e per guadagnarsi la leadership, nei confronti del passeggero, fra tutte le low cost.
«Un mercato decisamente competitivo nel quale riuscire ad emergere – commenta Calum Laming, irlandese, chief customr officier – e noi abbiamo scelto la strada di facilitare l’esperienza di viaggio dei nostri passeggeri, con una tabella di marcia ben definita».
Saranno quattro le fasi dello sviluppo del piano.
La prima fase è stata sviluppata tra il 2017 ed il 2018. Dopo aver ridefinito il Customer Journey, concetto “circolare” che sta alla base del progetto, si è focalizzata sulla razionalizzazione dei processi base: dal processo di acquisto, al transito attraverso l’aeroporto, all’esperienza a bordo.
«Nella prima fase è stato effettuato il totale rinnovamento e semplificazione dell’esperienza digitale, a partire dalla nuova home page di Vueling.com – prosegue Laming – progettata per essere più intuitiva e con maggiori informazioni immediatamente intuibili e fruibili. La compagnia continua a sviluppare il canale mobile, con la app da cui provengono oltre il 55% delle prenotazioni totali, che incorpora nuovi sistemi di pagamento “smart & safe” come Apple Pay, Android Pay, Amazon Pay o, più recentemente, Google Pay».
Nel 2018 Vueling ha lanciato la sua nuova offerta di prodotti con nuove tariffe -Timeflex e Family- e ha migliorato l’offerta di posti con più spazio, grazie ai posti Space One (fila 1), Space Plus (file 2, 3 e 4) e Space (uscite di emergenza).
«Abbiamo anche apportato cambiamenti importanti negli aeroporti, nell’ottica di facilitare l’accesso alle informazioni di cui il passeggero è in possesso fino dalla sua partenza – conclude Laming – Segnaletica e visibilità del marchio aumentate nei Terminal, presenza di personale a terra per accelerare le procedure di fatturazione e imbarco e ristrutturato il modello di imbarco grazie alla divisione per gruppi e all’introduzione di alcune nuove voci preregistrate».
Non ultimo un importante progetto di rinnovo e omogeneizzazione della flotta e dei servizi a bordo: arrivo del nuovo Airbus A320neo, che riduce l’impatto acustico fino al 50% e un’emissione del 15% in meno di CO2 nell’atmosfera, così come un processo di rinnovamento degli interni delle cabine degli altri aerei della flotta, creando un ambiente più confortevole e funzionale. Le nuove cabine includono sedili con più spazio per le gambe, prese da 220 volt, ingressi USB e altre comfort a bordo completamente rinnovati. Inoltre, è stato eseguito un processo di miglioramento del menù a bordo.

Naviganti.org