Dopo lo stop della commissione Via del Ministero dell’Ambiente al raddoppio di Fiumicino, Aeroporti di Roma interviene nella vicenda precisando che la società “sta lavorando da tempo con Enac alla revisione del piano di sviluppo” con l’obiettivo di “coniugare la necessità di aumentare la capacità del traffico aereo sul Leonardo da Vinci al profondo rispetto dell’ambiente e del territorio che circonda il sedime aeroportuale”.

Pubblicità

L’ampliamento della capacità, sottolinea ancora la nota di Adr, si rende necessario alla luce della crescita costante dei passeggeri e delle previsioni di aumento per le prossime stagioni. Inoltre, la società di gestione dello scalo sottolinea che l’adeguamento dei Terminal di Fiumicino Sud all’aumento dei passeggeri negli scorsi anni è stato realizzato “senza utilizzare un solo metro quadro di territorio aggiuntivo”.


Naviganti.org