340eha

E’ una telenovela, ed anche un po’ un pasticcio, quella dell’Airbus 340/500 ex Etihad che il Governo Italiano ha rilevato per impiegarlo come “Chigi One”, cioè l’aereo destinato a portare in giro per il mondo le massime autorità istituzionali, in primis il Presidente del Consiglio. L’Airbus 340 (marche EHA) è stato completamente dipinto con la nuova livrea militare italiana (AMI) diverse settimane fa, poi qualche volta ha volato intorno ad Abu Dhabi ed a Dubai (pare per addestramento piloti) e finalmente oggi pomeriggio sarebbe dovuto arrivare in Italia. Volo schedulato con tanto di orari di partenza e di arrivo (a Fiumicino). Invece no, questa mattina l’annuncio dell’ennesimo stop.

Bisognerà ancora attendere. Mentre si parla di elementi ancora da definire fra il lessor (cioè il vero proprietario dell’aeromobile) e il Governo Italiano che lo avrebbe preso soltanto in leasing. Ma pare che un aereo gestito attraverso questa procedura, non possa diventare “militare”, come sono tutti gli aerei da trasporto vip del Governo Italiano. Insomma, quell’aereo andrebbe comprato, non noleggiato.  E’ un pastrocchio burocratico, mentre ci si chiede anche chi piloterà il quadrimotore. Piloti militari, Alitalia o Etihad?  Un sacco di interrogativi dunque, sui quali sarebbe forse stato meglio fare chiarezza prima di avviare tutta la (costosa) operazione. Che ora sembra un po’ impantanata…

Fonte: La Stampa