Milano, 4 aprile 2015 – 18:20

Alla periferia di Damasco 18mila rifugiati tra la morsa dell’Isis e quella dell’esercito di Assad. Almeno 18 le vittime da mercoledì




Aerei dell’aviazione siriana hanno bombardato l’accampamento di profughi palestinesi e siriani a Yarmouk, quartiere di Damasco. Lo ha riferito l’Osservatorio siriano per i diritti umani. Sabato gli attivisti dell’Osservatorio, che ha sede a Londra, hanno fatto sapere che i militanti dello Stato islamico hanno preso il controllo del 90% del campo profughi e sono ormai a pochi chilometri dalla base del potere del presidente siriano Bashar Assad.

Il doppio assedio

Molti dei profughi stanno cercando rifugio in zone più sicure, ma secondo fonti dell’opposizione sono migliaia le persone intrappolate nel campo alla perfieria della capitale, sotto assedio continuo non solo da parte dell’Isis, ma anche dalle forze governative. «Il campo è circondato dal regime e, dentro, le forze dell’Isis lo hanno quasi completamente occupato», ha dato l’allarme Ayman Abu Hashem, capo della Commissione sui rifugiati palestinesi nell’ambito del governo ad interim dell’opposizione siriana.

18.000 rifugiati in difficoltà, «vergogna universale»

L’Unrwa, l’Agenzia Onu per i rifugiati palestinesi, ha chiesto un accesso umanitario al sito, affermando che la situazione di Yarmouk è «una vergogna universale». «Gli operatori umanitari sul terreno, come l’Unrwa, devono avere immediato accesso per portare urgente assistenza ai civili», ha affermato il portavoce Chris Gunness, che parla esplicitamente anche di 18mila rifugiati in difficoltà.

Almeno 18 morti

Mercoledì gli jhadisti dell’Isis avevano attaccato Yarmouk – ma erano stati respinti dai residenti. La loro avanzata, tuttavia, è proseguita. Il direttore dell’Osservatorio, Rami Abdel Rahman, ha precisato che i miliziani di al-Nusra, branca locale di al Qaeda, non si sono uniti a quelli dell’Isis ma non ne hanno ostacolato gli attacchi. Secondo Rahman, da mercoledì negli scontri sono morte 18 persone, sei civili e 12 combattenti palestinesi

shadow carousel


Siria, migliaia in coda per una scorta di cibo


4 aprile 2015 | 18:20

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Naviganti.org