imbarco_paziente_ustionato_su_falcon_50_aeronautica_militare.jpgIn seguito all’esplosione di una fabbrica di fuochi d’artificio avvenuta oggi, 24 luglio, a Modugno, un Falcon 50 dell’Aeronautica Militare è decollato dall’aeroporto di Ciampino, sede del 31° Stormo, alla volta di Bari per il successivo trasporto a Napoli di un grave ustionato rimasto coinvolto nell’incidente.
Il trasporto sanitario d’urgenza, richiesto dalla Prefettura di Bari, è stato coordinato dalla Sala Situazioni del Comando della Squadra Aerea dell’Aeronautica Militare che ha tra i propri compiti quello di organizzare e gestire – in coordinamento con prefetture, ospedali e Presidenza del Consiglio dei Ministri – questo genere di trasporti su tutto il territorio nazionale, isole incluse.

Equipaggi e velivoli da trasporto dell’Aeronautica Militare sono pronti giorno e notte per assicurare, laddove richiesto e ritenuto necessario per motivi di urgenza, il trasporto sanitario di persone in imminente pericolo di vita.