L’Agenzia Nazionale Sicurezza Volo ha annunciato oggi l’apertura di due inchieste tecniche su altrettanti incidenti avvenuti a Rivoli di Osoppo e Guidonia. Nel primo, che risale al 30 marzo, l’aliante Glasflugel H201B D-6345 si è spezzato in due, senza conseguenze per il pilota, durante un atterraggio pesante. Nel secondo, del 2 aprile, il Cessna U206D D-EUCI ha riportato sostanziali danni strutturali in atterraggio dopo un lancio paracadutisti. Il monomotore, scrive ANSV, «effettuava il primo contatto in pista con il carrello anteriore», con «temporanea perdita di controllo a terra» e contatto con l’asfalto delle pale dell’elica e dell’estremità alare destra. Illeso il pilota.