Lo scorso 26 agosto, Virgin Galactic, compagnia fondata dal magnate britannico Richard Branson con l’ambizioso obiettivo di offrire circa 500 voli turistici suborbitali l’anno, ha ufficializzato l’assunzione come pilota collaudatore dell’italiano Nicola Pecile, friulano di Fagagna (Udine) ed  ex pilota collaudatore con vent’anni d’ esperienza in Aeronautica Militare
Arruolatosi nei corsi regolari dell’Accademia Aeronautica, con il corso Orione IV, dopo la laurea in Scienze Aeronautiche ed un master in Ingegneria astronautica presso l’Università "La Sapienza" di Roma, Nicola Pecile si è formato prima come pilota da caccia e poi come pilota collaudatore sperimentatore, collezionando un curriculum di circa 5400 ore di volo in totale, volate su 132 diversi modelli di elicotteri ed aerei.
Congedatosi dalla forza armata, Pecile si è trasferito negli Stati Uniti, dove ha lavorato prima in ambito istruzionale, poi come direttore delle operazioni, presso la National Test Pilot School, nel deserto del Mojave, in California, scuola civile per piloti collaudatori. 
Il pilota Italiano è parte di una squadra composta da sette piloti collaudatori che avrà il compito di portare a termine la fase di certificazione del programma di prova, iniziato da tempo, ma rallentato da un incidente accaduto di recente alla navetta Space Ship2. Appena la costruzione del secondo prototipo sarà completata, probabilmente entro l’anno, riprenderanno i voli planati prima, per poi passare ai voli propulsi.