I cookie ci aiutano ad erogare servizi di qualitĂ . Utilizzando i nostri servizi, l'utente accetta le nostre modalitĂ  d'uso dei cookie. Ulteriori informazioni
celebrities without makeup
Sciopero Data inizio: 09-12-2013 Settore: AUTOTRASPORTO ( PLURISETT. ) Reviewed by Momizat on . modalitĂ : 120 ore: dalle ore 00.00 del 9/12 alle ore 24.00 del 13/12protesta nazionale delle attivita' produttive ( movimento autonomo autotrasportatori, aitras modalitĂ : 120 ore: dalle ore 00.00 del 9/12 alle ore 24.00 del 13/12protesta nazionale delle attivita' produttive ( movimento autonomo autotrasportatori, aitras Rating:

Sciopero Data inizio: 09-12-2013 Settore: AUTOTRASPORTO ( PLURISETT. )

modalitĂ : 120 ore: dalle ore 00.00 del 9/12 alle ore 24.00 del 13/12
protesta nazionale delle attivita’ produttive
( movimento autonomo autotrasportatori, aitras, i forconi, life, cra )
data fine: 13-12-2013

Naviganti.org

  • jasper

    Ai signori soci e dirigenti responsabili del movimento dei “Forconi” Sicilia.
    Lo scrivente nella qualità di semplice siciliano, fuori dall’attuale sistema politico fallimentare che comprende tutti gli attori del momento vicini alla mangiatoia della cosa pubblica, espone quanto segue. Non so chi siete politicamente e neanche ci tengo a saperlo. Fatto è, che sembrate promotori (e per certi versi) impositori di uno sciopero generale (per il prossimo 09.12.13), in odore di “guerra tra poveri” storicamente nota anche dai siciliani. Praticamente niente di nuovo! Un vecchio modo per colpire e danneggiare se stessi, senza considerare invece, che dopo 153 anni di una pseudo unità Nazionale inutile e devastante per noi siciliani in particolare, prevale ormai, la separazione e l’autodeterminazione definitiva della Sicilia, fatte salve le pretese di risarcimento danni ai governi di turno. A mio modesto parere, questo è l’unico progetto da portare avanti insieme, integrare, condividere e approvare a maggioranza assoluta con voto palese da parte di tutti i siciliani. In ultima analisi, pur sempre, siete liberi di fare quello che volete nell’ambito del Vs. Movimento, ma nel rispetto dei vostri corregionali, quasi tutti gravemente lesi da una crisi generale creata da chi ha amministrato fino ad ora a qualsiasi livello (nazionale, regionale, provinciale e comunale). Una situazione questa che purtroppo, impone a tutti i siciliani di buona volontà di continuare a svolgere tranquillamente il proprio lavoro per potere sopravvivere e, creare democraticamente l’atteso cambiamento in positivo della Sicilia. Distinti saluti.

© 2003-2014 Naviganti.org - Riproduzione Riservata

  • I_like_NavigantiClicca “mi piace” per dare voce alla comunitĂ  dei Naviganti!

Scroll to top